Pallavolo SuperLega. Perugia batte Sora 3-0 e sale al terzo posto

Categoria: Pallavolo Pubblicato: Lunedì, 26 Dicembre 2016 Scritto da Redazione

MBvisual 20161226 181624 - Quasi quattromila spettatori a Pian di Massiano per l’ennesima vittoria consecutiva della squadra di Lorenzo Bernardi che supera Sora in tre set e, complice la sconfitta di Modena, balza sulla terza poltrona della Superlega. Il tecnico bianconero dà campo a Buti e Della Lunga dall’inizio e trova buone risposte da tutta la rosa con la diagonale De Cecco-Atanasijevic ancora sugli scudi. Giovedì a Ravenna l’ultima del 2016 -

(ASI) PERUGIA – Dodicesima vittoria consecutiva della Sir Safety Conad Perugia che sconfigge la Biosì Indexa Sora 3-0 e, complice la sconfitta interna di Modena con Ravenna, balza al terzo posto in classifica.
È un PalaEvangelisti vestito a festa con quasi quattromila spettatori quello che festeggia a fine partita con i ragazzi in campo! Uno spettacolo stasera l’impianto perugino con gli sportivi che, complice anche la giornata di festa, hanno gremito le gradinate assicurando una cornice meravigliosa ad un match comunque piacevole.
Match che i ragazzi del presidente Sirci, con l’eccezione dell’avvio di secondo e terzo set, hanno sempre condotto con autorità e cinismo. Bernardi ha dato un po’ di riposo a Zaytsev e Birarelli, gettando nella mischia fin dal primo pallone Buti e Della Lunga e ricevendo da entrambi risposte importanti con il centrale toscano molto positivo in attacco (67%) ed il martello marchigiano uomo di raccordo sia in prima che in seconda linea.
Sugli scudi, ancora una volta, la diagonale delle meraviglie De Cecco-Atanasijevic! Il regista argentino, davvero in forma smagliante, ha fornito l’ennesima prestazione top dell’ultimo periodo togliendosi anche lo sfizio di mettere a segno 7 punti (3 a muro, 3 in attacco ed una al servizio). Molto bene anche “Magnum”, solito trascinatore in campo, con 14 punti ed il 50% in attacco.
I Block Devils hanno fatto la differenza con la loro fase break. A partire dal servizio (8 ace, 3 di Berger), passando per il muro (11 punti, 3 dell’invalicabile Podrascanin) e chiudendo con tante difese (soprattutto di Tosi e Della Lunga) poi capitalizzate dal contrattacco bianconero.
Sora è uscita con l’onore delle armi. La squadra di Bruno Bagnoli si è ben disimpegnata mettendo ancora una volta in vetrina l’opposto Miskevich (15 punti) ed un Mattia Rosso uomo a tutto campo.
Si chiude stasera il 2016 al PalaEvangelisti per la Sir Safety Conad. Ma non sono finiti gli appuntamenti ufficiali dell’anno perché giovedì 29 dicembre capitan Birarelli e compagni saranno di scena in casa della lanciatissima Ravenna per la quarta di ritorno. Match assolutamente difficile con Perugia pronta a dare il massimo per chiudere l’anno in bellezza!

IL MATCH

Qualche cambio nei sette iniziali di Lorenzo Bernardi con Della Lunga per Zaytsev e Buti per Birarelli. Il libero è Tosi. Subito break per Perugia con la tripletta Russell-Buti-Podrascain (4-1). Muro di De Cecco e poi contrattacco vincente di Atanasijevic (8-3). Accorcia Sora con due (attacco e muro) di Rosso (8-5), ma la coppia serba Atanasijevic-Podrascanin ristabilisce le distanze (10-5). Ancora il Potke e ancora a muro (13-8). È una volpe De Cecco con l’attacco di seconda intenzione e poi Della Lunga è granitico a muro su Miskevich (19-12). Si riscatta l’opposto bielorusso con due servizi vincenti consecutivi (20-16). Mitic, nel frattempo entrato per De Cecco al pari di Berger per Russell, realizza l’ace (con la fattiva collaborazione del nastro) del 22-16. Il primo tempo di Podrascanin porta i Block Devils al set point (24-17). Sora non molla e ne annulla tre, l’ultimo dei quali con Kalinin (24-20). È poi il tocco beffardo di Atanasijevic a mandare le squadre al cambio di campo (25-20).
Parte a razzo Sora nel secondo set forzando molto dai nove metri (1-5). In campo Berger per Russell. Perugia si riorganizza e, con Atanasijevic e Della Lunga sugli scudi, ritorna a contatto (8-9). L’ace imprendibile di Atanasijevic firma la parità (12-12), i muri di Berger su Kalinin ed i due di De Cecco su Miskevich il sorpasso bianconero (15-12). Rimangono sempre tre i punti di vantaggio dei Block Devils (21-18), poi Sora torna sotto con Rosso (21-20). Invasione del regista ospite Seganov (dopo video check) e 23-20 Sir. Buti inchioda il primo tempi che porta i padroni di casa al set point (24-21). Sora si avvicina nuovamente (24-23), ma l’errore al servizio di Miskevich porta Perugia al doppio vantaggio (25-23).
Ancora avvio incisivo degli ospiti nel terzo set con il turno al servizio di Rosso (4-7). Perugia si scuote e con Berger (confermato in campo per Russell), Atanasijevic e Della Lunga è sorpasso (9-7). Sora non molla di un centimetro ed impatta nuovamente con Gotsev e Kalinin (10-10). Nuovo break bianconero con il muro serbo Atanasijevic-Podrascanin, l’ace di De Cecco e la diagonale di Della Lunga (14-10). Piazza anche l’ace l’opposto dei Block Devils e poi Berger capitalizza la grande difesa di Della Lunga (19-13). Un paio di imprecisioni nella metà campo bianconera riaprono il parziale (21-18) con Bernardi che ferma il gioco con un timeout discrezionale. È De Cecco, al rientro in campo, a mettere giù il pallonetto del 22-18 e poi Atanasijevic gioca il maniout dopo una grande difesa di Berger (23-18). Match point Perugia dopo l’errore al servizio di Seganov (24-20). Chiude il muro di Podrascanin (25-20).

I COMMENTI

Dore Della Lunga (Sir Safety Conad Perugia): “Era una partita da vincere e da tre punti davanti ai nostri tifosi e lo abbiamo fatto. Giocando anche una buona partita che, tolto un momento di difficoltà all’inizio del secondo set, abbiamo sempre condotto. Siamo contenti, anche perché siamo riusciti anche a far riposare qualcuno di quelli che avevano giocato con maggiore frequenza. Ed ora pensiamo a Ravenna”.
Mattia Rosso (Biosì Indexa Sora): “Questa era la terza gara “impossibile” che ci serviva come benzina da mettere per la seconda parte di campionato diciamo più abbordabile. La loro battuta ci ha messo in difficoltà, poi hanno linee di muro ed anche di difesa importanti a cui siamo poco abituati. Usciamo sconfitti, ma con onore e soddisfatti della prestazione”.

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – BIOSÌ INDEXA SORA 3-0
Parziali: 25-20, 25-23, 25-20
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 7, Atanasijevic 14, Buti 6, Podrascanin 8, Russell 3, Della Lunga 8, Tosi (libero), Mitic 1, Berger 6, Zaytsev, Chernokozhev. N.e.: Bari (libero), Franceschini, Birarelli. All. Bernardi, vice all Fontana.
BIOSÌ INDEXA SORA: Seganov 4, Miskevich 15, Gotsev 7, Sperandio 2, Rosso 9, Kalinin 4, Santucci (libero), Marrazzo, De Marchi 1. N.e.: Corsetti (libero), Tiozzo, Lucarelli, Mauti. All. B. Bagnoli, vice all. Colucci.
Arbitri: Alessandro Cerra - Rossella Piana
LE CIFRE – PERUGIA: 11 b.s., 8 ace, 62% ric. pos., 36% ric. prf., 49% att., 11 muri. SORA: 14 b.s., 5 ace, 49% ric. pos., 27% ric. prf., 41% att., 6 muri.

Articoli correlati

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie..

  
EU Cookie Directive Module Information